La dieta chetogenica, cos’è e come funziona

Un regime alimentare ideale per perdere peso rapidamente con risultati soddisfacenti e senza riprendere i chili di troppo. Stiamo parlando della dieta chetogenica: ecco come funziona.

Dieta chetogenica, come funziona

La dieta chetogenica (su Vitamina News potrai trovare tantissime info in più) è una dieta dove oltre il 70% delle calorie giornaliere per il proprio fabbisogno deve arrivare da grassi e non da altri macro-nutrienti. In base alle differenti esigenze individuali questo fabbisogno può oscillare tra il 60 ed il 90%. La dieta chetogenica, dunque, prevede praticamente l’eliminazione di zuccheri e carboidrati come pasta, cereali, riso, orzo, e così via.

Nella dieta chetogenica si possono mangiare alimenti ricchi di proteine e grassi. Il principio su cui si basa questa alimentazione è quello di abituare il corpo a usare i grassi (e non gli zuccheri) come fonte di energia, andando quindi a bruciare le cosiddette “energie di riserva accumulate” costituite proprio dai grassi. Nella dieta chetogenica è fondamentale scegliere la qualità dei grassi che si assumono, optando per alimenti come frutta secca, uova fresche, formaggio o pesce, ma anche olio EVO o olio di cocco.

Il ruolo delle verdure

Le verdure contengono carboidrati ma se si segue una dieta chetogenica essi vanno assunte regolarmente perché ricchi di vitamine, minerali e antiossidanti che “combattono” i radicali liberi derivanti dalla scomposizione di proteine e grassi.

Alcune verdure sono da preferire ad altre, come il cavolo, i cetrioli, gli asparagi o i fagiolini, senza mai dimenticare l’avocado, un frutto ricco di grassi “buoni” perfetti per la dieta chetogenica. In generale la verdura nella dieta chetogenica è permessa quasi tutta, ma è meglio evitare pomodori, carote, peperoni dolci e legumi.

La dieta chetogenica è perfetta per gli sportivi, ma occorre prestare attenzione

La dieta chetogenica prevede un regime alimentare piuttosto serrato e prima di procedere nel seguirla è fondamentale chiedere il parere di un medico o di un nutrizionista. Per poter conoscere l’idoneità a seguire la dieta chetogenica, infatti, sono necessari alcuni esami di approfondimento come le classiche analisi del sangue ma è importante anche effettuare una anamnesi del paziente per entrare a conoscenza di eventuali patologie pregresse che potrebbero subire peggioramenti se si segue una dieta proteica e ricca di grassi.

Qualora si potesse invece seguire la dieta chetogenica diventa molto importante abbinare ad essa una regolare attività fisica, in maniera da massimizzare i risultati e raggiungere più facilmente gli obiettivi che si è prefissati. Non a caso, la dieta chetogenica viene seguita spesso e volentieri dagli atleti professionisti, soprattutto nei periodi precedenti alla gara, per rinforzare la massa muscolare, ricevere l’apporto nutritivo necessario per affrontare gli allenamenti e per non prendere peso.

La dieta chetogenica, ideale anche per i vegani

La dieta chetogenica può essere seguita anche da vegani e vegetariani. Nel primo caso, infatti, uova e latticini potranno essere tranquillamente sostituiti da fonti proteiche vegetali utilizzando prodotti a base di soia come il tofu o il seitan oppure scegliere degli integratori per evitare carenze.

Esistono anche determinati prodotti proteici ideati proprio per i regimi alimentari chetogenici, come ad esempio la pasta proteica, ideale per preparare sfiziosi primi piatti senza preoccuparsi dei carboidrati. Insomma, la dieta chetogenica può sembrare complicata e pesante da seguire, ma i risultati arriveranno presto e saranno soddisfacenti, motivando l’individuo a continuare per questa strada.