Come scegliere la migliore cappa aspirante per la tua cucina

Come scegliere la migliore cappa aspirante per la tua cucina

La cappa rappresenta un elemento fondamentale per assicurare il massimo del comfort all’interno di una cucina.
Questi elettrodomestici, infatti, permettono la completa aspirazione dei fumi prodotti durante la cottura dei cibi, sanificando l’aria ed eliminando gli odori, impedendo a questi ultimi di diffondersi per tutta la casa.

Cappe aspiranti

La cappa aspirante può essere considerato l’elettrodomestico ideale al fine di catturare i vapori e gli odori prodotti dagli alimenti cucinati. Le cappe di questo tipo aspirano l’aria usufruendo di un apposito ventilatore, in grado di convogliare i cattivi odori verso un sistema di filtraggio in grado di purificare l’aria ed espellerla all’esterno.
Il mercato propone cappe da cucina classiche e cappe da cucina moderne. Marchi come La Germania e Falmec hanno sviluppato diverse tipologie di cappe aspiranti, appositamente pensate al fine di soddisfare ogni singola esigenze della clientela e garantire prestazioni altamente soddisfacenti.

Cappe filtranti

Al contrario degli elettrodomestici in precedenza introdotti, le cappe filtranti non dispongono di un sistema in grado di convogliare l’aria verso l’esterno.
Sfruttando un complesso sistema di filtraggio, queste riescono a purificare l’aria rimettendola in circolo perfettamente filtrata e priva delle sostanze nocive.
In virtù delle complesse modalità di funzionamento che contraddistinguono questa particolare tipologia di cappe, l’installazione di queste ultime prevede che queste vengano abbinate a dei sistemi di ventilazione ausiliaria, capaci di rendere più efficace il ricambio dell’aria.
Nel processo di filtraggio dell’aria, le cappe filtranti impiegano una tecnologia a base di carbone attivo, sostanza in grado di garantire risultati ottimali trattenendo grasso e sostanze oleose.

Cappa filtrante o cappa aspirante: quale scegliere

Scegliere la cappa adatta alle proprie esigenze non è un compito facile. Tale scelta è dettata prima di tutto dalle caratteristiche della propria cucina. In tal senso, è necessario prendere in considerazione la presenza o meno di una canna fumaria in grado di convogliare i fumi verso l’esterno. In assenza di quest’ultima, sarebbe obbligatorio optare per una cappa filtrante. A tal proposito merita una lettura quanto riportato da Tekworld.it.

Dimensioni di una cappa: quanto deve misurare

Come previsto dall’apposita normativa, ognuna delle cappe attualmente in commercio è caratterizzata da misure comprese tra i 60 e i 120 cm.
L’installazione di una cappa aspirante prevede che questi elettrodomestici siano di grandezza uguale o superiore al piano cottura, mentre nel caso delle cappe a isola le dimensioni dovranno essere il doppio.
Il piano cottura non è, però, l’unico aspetto da considerare quando si scelgono le cappe da cucina. Risulta necessario stabilire con precisione la frequenza con la quale si utilizza la cucina.
Ovviamente, le dimensione della cappa variano anche in base alla grandezza della cucina. Spazi di grandi dimensioni necessitano di un sistema di filtraggio dotati di grande potenza e capacità di aspirare una grande percentuale di fumo.

Oltre al tema delle dimensioni va considerato il tema del posizionamento, per questo si suggerisce l’approfondimento consultabile sul sito di sulsicuro.it

Quali aspetti considerare quando si acquista una cappa

Nella maggior parte dei casi, le cappe da cucina classiche vengono realizzate mediante l’impiego di acciaio inox o vetro temperato, materiali in grado di resistere a temperature elevate e, allo stesso modo facili da pulire.
Al fine di assicurasi un perfetto filtraggio dell’aria è necessario scegliere un prodotto in grado di garantire un ricambio minimo dell’aria, pari ad almeno 6 volte il volume dell’ambiente.
Elettrodomestici come la cappa Falmec o la cappa La Germania vengono realizzati con lo scopo di soddisfare ogni tipo di necessità, garantendo un’aspirazione rapida e completa.

Rumorosità della cappa

L’efficienza di una cappa da cucina non deve essere valutata solamente dalla quantità di aria che questa riesce ad aspirare, ma anche dal tipo di prestazioni che questa è in grado di offrire. Proprio questa è la ragione per la quale, prima di scegliere tra le tante offerte, è necessario valutare la rumorosità della cappa.
Al fine di evitare disturbi causati dall’eccessivo rumore, questi elettrodomestici andrebbero accesi qualche minuto prima di iniziare a cucina, in maniera tale da evitare la creazione di condensa e, di conseguenza, minare l’efficacia dei sistemi di filtraggio.
A ogni modo, moderni produttori di elettrodomestici come Falmec e La Germania hanno sviluppato complessi sistemi di insonorizzazione in grado di ridurre al minimo la propagazione del rumore.