Le Notizie in mano agli Utenti.

Le Notizie scritte dagli utenti per gli utenti.

Sharing economy: ecco cos’è e alcuni esempi di successo

sharing economy

 

Non conoscete i termini sharing economy? Potrebbe significare che non vi sia mai servita tale forma di condivisione e di economia che da tempo sta spopolando attraverso alcune importanti piattaforme in rete. Oggi vedremo più da vicino questo fenomeno.

 

Alcuni Siti noti

Partiamo senza troppi giri di parole proprio dalle piattaforme più note:

  • BlaBlaCar
  • Uber

Vediamo però come funzionano queste piattaforme e le ragioni per cui nel tempo sono state sempre più apprezzate dall’utenza.

I termini Sharing Economy possono tranquillamente essere tradotti con le parole italiane: Economia della Condivisione. Termini interessanti vero? Specie se si pensa al fatto che economia e socialità spesso viaggiano assieme.

Esistono studi che dimostrano quanto il benessere economico possa allontanare le persone confermando un antico detto… “Fare di necessità virtù”

Ebbene in sostanza questa tipologia di economia agisce su tale piano.

 

Privilegiare un Modello Economico

Qualcuno sostiene che tale idea sia nuova mentre in realtà i fatti quotidiani vissuti dalle persone portano a compiere specifiche scelte tra le quali rientra appunto anche il concetto di risparmio associato comunque all’ottenimento di un servizio, e tale idea non è affatto nuova, oggi magari sarà alla sua versione 2.0 ma non nasce nei tempi moderni questa necessità.

 

Nuove Realtà Economiche basate sul concetto di Condivisione

Ebbene economia e condivisione come abbiamo sottolineato possono anche andare a braccetto, e questi due concetti riescono a mescolarsi perfettamente proprio in relazione a specifiche pratiche, queste sono quelle del riuso e del riutilizzo.

 

Un altro termine per definire questo genere di economia è la parola “Circolare” e all’interno di tale forma ovviamente ci sono le priorità del cliente-utente e anche la tecnologia che si è andata sviluppando e che è stata portata avanti dalle nuove generazioni di imprenditori.

Si parla molto di questi talenti che hanno fatto prima emergere delle idee e dopo nel corso del tempo le hanno sviluppate facendo sì di creare spazi e situazioni che offrissero dei servizi molto apprezzati e di questo apprezzamento se ne comprendono le ragioni profonde.

 

Risparmio Effettivo

Altra questione che viene posta al centro di questo sistema è appunto quella del risparmio per l’utenza. Condividere significa appunto anche dividere le spese e poi ci sono quei fenomeni come il riciclo&riuso che contribuiscono a far risparmiare le persone.

Vediamo però in un elenco tutti gli aspetti positivi di tali forme di economia:

 

  • il risparmio
  • la potenziale ridistribuzione del denaro
  • la socializzazione
  • la salvaguardia dell’ambiente

 

Entrando quindi nel merito dei siti, Bla Bla Car è un social network che consente di dividere i posti auto, e quindi permette di risparmiare in tal senso.

Poi c’è Airbnb una community che consente a chi ha una o più camere libere nella propria abitazione di affittarle ai viaggiatori che intendano conoscere la loro città.

 

Anche in questo caso si risparmia molto visto che non si è costretti a prenotare un hotel.

Tali modalità di approcciarsi all’economia nel tempo si sono andati consolidando proprio in virtù della crisi economica che stiamo attraversando ma anche perché le persone sono maggiormente disponibili alla condivisione, ricordiamo anche questo.

Category: Prodotti

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*